Regno Unito: la Scozia è la capitale del gioco d’azzardo

Regno Unito: la Scozia è la capitale del gioco d’azzardo

La Scozia è stata nominata come la capitale del gioco gioco d’azzardo della Gran Bretagna. Un recentemente report ha rivelato che due terzi degli adulti scozzesi scommettono almeno una volta l’anno.

Lo studio condotto dalla UK Gaming Commission che ha analizzato la situazione in diversi territori di tutto il Regno Unito, tra cui Scozia, Galles e nove regioni dell’Inghilterra, ha rivelato che la Scozia è il paese in cui si gioca di più: circa il 68% degli scozzesi ha giocato negli ultimi 12 mesi, contro il 52% della capitale britannica.

Questo rapporto arriva dopo la ricerca condotta da Landman Economics all’inizio di quest’anno che ha rilevato che i giocatori in Scozia hanno scommesso £ 3.7bn sui terminali di scommesse fisse.

Lo studio ha anche rivelato che il 5% degli adulti scozzesi ha scommesso sulle macchinette da gioco nei bookmakers, rispetto ad una media nazionale del 3%.

Matt Zarb-Cousin, portavoce della Fairer Campaign, ha dichiarato che “il gioco problematico sta aumentando e ci dice tutto ciò che dobbiamo sapere sull’efficacia dell’autoregolamentazione e le cosiddette misure di protezione dei giocatori che l’industria ha introdotto”. “Attualmente in Scozia si contano più di 200.000 giocatori a rischio o con problemi relazionati al gioco, incluso il 43% degli utenti FOBT“, ha aggiunto.

Secondo Zarb-Cousin il governo dovrebbe pensare a “ridurre le puntate su queste macchinette da £ 100 a £ 2 a partita. La diffusione dei FOBT dovrebbe essere limitata rafforzando le leggi di pianificazione nei locali di scommesse”, ha concluso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *